Laboratori per bambini 2019-01-15T12:48:08+00:00

LABORATORI PER PICCOLI DESIGNER

I laboratori di Fondazione Franco Albini guidano i bambini ad approcciare il Design seguendo il rigoroso metodo del grande architetto: scomposizione, ricerca dell’Essenza, ricomposizione, verifica e responsabilità sociale. Partendo da questi criteri, aiuteremo i bambini a sviluppare il pensiero creativo, sul modello di quello dei designer, orientandoli ad identificare obiettivi, ad esplorare opportunità e ideare soluzioni. Ma soprattutto rifletteremo sull’importanza di togliere ciò che non serve ed eserciteremo il senso di responsabilità sociale elaborando progetti che siano utili al prossimo.

I laboratori sono rivolti a Scuole, Privati e aziende. Possono essere svolti singolarmente o in un ciclo di quattro differenti incontri,ognuno focalizzato su un principio del Metodo Albini. Il nostro obiettivo è lasciare ai bambini degli strumenti concreti che possano usare in ogni ambito della propria vita, per questo suggeriamo di fargli compiere l’intero percorso in modo da poterli accompagnare a interiorizzare e comprendere questi criteri in modo approfondito.

Scarica la presentazione in PDF

SCOMPOSIZIONE

Paura , amica mia

Scomporre è uno dei principi cardine del lavoro di Albini ed è un concetto utile ad affrontare problemi, progetti e… paure.
Questo laboratorio mira ad aiutare i piccoli a scomporre le loro paure e diventarne amici.

SVOLGIMENTO:
– Introduzione alla figura e all’opera di Franco Albini
– La paura come opportunità: un racconto di trasformazione
– Mind Mapping sulla Scomposizione della paura
– Presentazione della lampada Mitragliera come esempio concreto di trasformazione: dall’arma da fuoco a oggetto di luce
– Le Palette delle emozioni: che emozioni ci generano le nostre paure?
– Workshop: la carta d’identità della nostra paura: impariamo a conoscerla dandole un nome, una forma, un carattere e scopriamone i lati positivi
– Sharing dell’esperienza

ESSENZA

Il progetto di sè

Questo laboratorio è finalizzato ad interiorizzare e comprendere le applicazioni del Metodo Albini nella ricerca delle proprie passioni e del proprio talento. Nel corso del laboratorio, i bambini avranno la possibilità di avvicinarsi al “progetto”, inteso come strumento per creare qualcosa che non c’era ma anche per “progettare” e coltivare le proprie passioni.
Partendo dall’esempio di un’opera iconica come la radio in cristallo del 1938, che ben rappresenta il concetto di Essenza, si inizia a lavorare sull’importanza di togliere ciò che non serve per andare al nucleo di ciò che li appassiona e perché. Lo scopo è aiutarli ad individuare i valori che contribuiscono alla loro felicità ed insegnargli a scavare in profondità nelle cose. Il gioco diventa qui elemento fondamentale per comprendere l’importanza del dettaglio che “non è mai un dettaglio”.

SVOLGIMENTO
Benvenuto nel mondo di Albini: Breve introduzione al personaggio e all’opera di Franco Albini.
Introduzione all’Essenza: Presentazione della radio come esempio concreto dell’applicazione di questo concetto.
La Valigia di Albini: Alla scoperta “delle passioni di Albini” e del modo in cui hanno condizionato le sue Opere.
Il Progetto di Sé: Workshop all’essenza delle passioni dei bimbi.

RICOMPOSIZIONE

Il talento sta nel fare

Partendo dal riconoscimento dei punti di forza personali, si chiede ai bambini di ricomporli nel progetto del loro lavoro ideale.
Per aiutare i bimbi a riconoscere i loro “superpoteri”, il gruppo sarà la nostra prima risorsa.
Poi? Si viaggerà nel futuro emergente scoprendo come usare i propri talenti e ricomporli in maniera creativa.
SVOLGIMENTO
– Accoglienza
– Il dettaglio non è un dettaglio: Ricostruzione della poltroncina Luisa come esempio concreto di Ricomposizione dei singoli pezzi in un Tutto armonico
– Rompighiaccio: Esercizio di gruppo: “Tu mi piaci perché…”
– Workshop: La Moodboard del proprio futuro
– Presa coscienza delle proprie doti, si chiederà ai bimbi di progettare un lavoro futuro, esistente o immaginario, che possa racchiudere le loro passioni e talenti
– Attraverso la tecnica del collage, del disegno e della scrittura, i bimbi creeranno la loro Tavola per imprimere visivamente il proprio lavoro e futuro ideale

RESPONSABILITA’ SOCIALE

L’oggetto che non c’è

A cosa serve il Design?
Ad aiutare a risolvere i problemi quotidiani in maniera creativa.
L’opera di Franco Albini nasce da un forte senso di responsabilità sociale e dalla consapevolezza che le proprie azioni hanno un impatto sul contesto in cui ci troviamo.
L’obiettivo del nostro laboratorio è di aiutare i bambini a sentire che anche loro possono avere un ruolo attivo nel proporre soluzioni utili agli altri e fornirgli il supporto del Metodo Albini, valido in ogni ambito della nostra vita: Scomposizione del problema, Essenza nella funzionalità, Verifica dell’obiettivo, Lavoro di squadra, Progettazione di un oggetto utile a chi ha più bisogno.

​SVOLGIMENTO
La Valigia di Albini: Breve introduzione alla figura e all’opera di Franco Albini

Rompighiaccio: esercizio di ricarica corporea, per trovare l’ispirazione
Coinvolgimento: Mind mapping
Brief: Condivisione con i bambini della storia di persone che hanno bisogno di un oggetto che non esiste e che possa aiutarle a risolvere il proprio handicap
Progettazione: assegnazione del problema. Ogni bimbo, aiutato dal designer, dovrà progettare una soluzione ed esporre ai genitori la propria idea

Un ringraziamento speciale ai designer di Glifo, con cui è nata l’idea di questi laboratori

INFORMAZIONI UTILI

Fascia di età: 6-10 anni
Costo: 10 euro
Solo su prenotazione, scrivendo a info@fondazionefrancoalbini.com

PROSSIME DATE IN PROGRAMMA:
19 gennaio – h.16.30
2 febbraio – h.16.30
16 febbraio – h.10.30
2 marzo – h.16.30
16 marzo – h.16.30
6 aprile – h.16.30

13 aprile – h.16.30 (Salone del Mobile)
14 aprile – h.16.30 (Salone del Mobile)

20 aprile – h.16.30
4 maggio – h.16.30
18 maggio – h.16.30