Due serissimi fratelli giocherelloni, una coppia ossessionata dall’arte contemporanea, un insuperato maestro del razionalismo, uno scultore surrealista amante della natura, un pittore magico e scrittore curioso: cinque laboratori dell’immaginario milanese raccontati da Gianni Biondillo e accompagnati dalle sperimentazioni sonore di Painé Cuadrelli.